IndicePortaleGalleriaRegistratiAccedi
...Il telaio di Penelope

AMORE




Quando il Signore fece la donna era il suo sesto giorno di lavoro, facendo straordinari. Apparve un angelo e disse: "Perchè usi tanto tempo nel fare questo?" ed il Signore rispose "Hai visto il formulario delle specifiche che possiede? Deve essere completamente lavabile ma non di plastica, ha 200 parti mobili tutte sostituibili, funziona a caffè e resti di pranzo, ha un grembo nel quale stanno due bambini allo stesso tempo, possiede un bacio che può curare qualsiasi cosa, da un ginocchio sbucciato ad un cuore rotto, ed ha 6 paia di mani". L'angelo era sorpreso da tutti i requisiti che la donna possedeva. "Sei paia di mani! Non è possibile!" "Il problema non sono le mani, sono i 3 paia di occhi che le madri devono avere" rispose il Signore. "Tutto questo nel modello standard?" chiese l'Angelo. Il Signore assentì con il capo. "Sì, un paio di occhi servono affinché possa vedere attraverso una porta chiusa chiedendo ai figli cosa stanno facendo, nonostante lo sappia. Un altro paio sono nella parte posteriore della testa per vedere cose che ha bisogno di conoscere nonostante nessuno pensi che sia necessario. Il terzo paio sono nella parte anteriore della testa. Questi cercano i figli smarriti e dice loro che li capisce e li ama comunque senza bisogno di dire una parola." L'Angelo cercò di fermare il Signore "Questo è un carico di lavoro troppo grande per la donna!" "Ascolta il resto delle specifiche!", protestò il Signore. "Si cura da sola quando è ammalata, può alimentare una famiglia con qualsiasi cosa e può far sì che un bambino di 9 anni resti sotto la doccia". L'Angelo si avvicinò e toccò la donna "Però l'hai fatta tanto morbida,Signore". "Lei è morbida e dolce, disse il Signore, però allo stesso tempo l'ho fatta forte. Non hai alcuna idea di quanto possa essere resistente e di quanto possa sopportare". "Potrà pensare?" chiese l'Angelo. Il Signore rispose "non solo sarà capace di pensare ma anche di ragionare e di negoziare". L'Angelo notò qualcosa, si stirò e toccò la guancia della donna. "Oh,sembra che questo modello abbia una perdita. Glielo ho detto che stava cercando di metterci troppe cose!" "Questa non è una perdita, obiettò il Signore, questa è una lacrima!" "E a cosa servono le lacrime?" chiese l'Angelo. Il Signore disse "Le lacrime sono la forma nella quale esprime la sua allegria, il suo dolore, il disincanto, la solarità , il suo orgoglio". L'angelo era impressionato. "Sei un genio Signore. Hai davvero pensato a tutto, visto che le donne sono veramente meravigliose!" Ed aggiunse: "Le donne hanno una forza che meraviglia gli uomini. Crescono i figli, sopportano le difficoltà , portano carichi pesanti, tacciono quando vorrebbero gridare. Cantano quando vorrebbero piangere. Piangono quando sono felici e ridono quando sono nervose. Litigano per ciò in cui credono. Si sollevano contro le ingiustizie. Non accettano un NO come risposta quando credono che esista una soluzione migliore. Se sono in ristrettezze comprano le scarpe nuove per i figli e non per sé stesse. Accompagnano dal medico un amico spaventato. Sanno che un abbraccio ed un bacio possono aggiustare un cuore rotto. Le donne sono fatte di tutte le misure, le forme ed i colori. Amministrano, volano, camminano o ti mandano e-mail per dirti quanto ti amano. Le donne fanno più che trasmettere luce, portano allegria e speranza, compassione ed ideali. Si, il cuore delle donne è meraviglioso".



 


Un istante con te è un mare infinito in cui perdersi ritrovando il cuore.

E’ una brezza lieve che prelude ad un vento sferzante caldo e potente.

Il sole che sorge è un istante con te, è la luce del giorno che si affaccia sincera.

Anche solo un istante dura per sempre ed è senza tempo guardando i tuoi occhi.

Il mondo è più chiaro se cammino con te e distanze impossibili diventano brevi.

Lo attendevo da sempre un istante con te.


































 Lungo il percorso della nostra vita ci sono degli incontri...

Quelli piu importanti sono già combinati dalle anime prima ancora che i corpi si vedano....

nulla e' per caso !!





Ho imparato che PIÙ dai e MENO ricevi.

Ho imparato che la ruota gira, ma quando ormai non te ne frega più NIENTE.

Ho imparato che quelli che contano realmente sono i FATTI; le parole se le porta via il vento.

Ho imparato che sono le PICCOLE cose a fare la differenza.

Ho imparato che IGNORARE i fatti non CAMBIA i fatti.

Ho imparato che non si finisce mai di IMPARARE.




 

"Chi sa, forse non ci ameremmo tanto se le nostre anime non si vedessero da lontano"...
Quelle che si amano da lontano che separate dalla distanza non possono essere sempre l'una accanto all'altro.
Non scorraggiatevi.
 Scoprirete che l'amore più puro più vero è proprio questo. Perchè, quando un amore cosi nasce inizia un'avventura straordinaria...
 Chi si ama da lontano lo sa. Sa che se anche volesse non potrebbe smettere, perché non conta quanto sia lunga la distanza un cuore trova sempre il modo di arrivare all'altro.
Chi si ama da lontano sa che non servono gesti o regali folli, bastano parole dal cuore, pensieri dolci, imagini,sogni per sapere di essere sempre l'uno accanto all'altro.
 chi si ama da lontano impara a conoscere tutto della persona che ama ,impara a conoscere da cosa e come le sorride, dalle parole che le escono dal cuore e ne vede l'anima su uno schermo, soffrendo che quello schermo non sono i suoi occhi.
 Chi si ama da lontano sa aspettare, e non silamenta per quello che non può avere al momento.
 Ma ringrazia ogni giorno per la fortuna che ha ricevuto.
Chi si ama da lontano sa sfruttare al massimo il tempo che gli viene concesso da trascorrere insieme.
 Sa vedere il mondo sotto un'altra luce; sa rendere i piccoli momenti grandi ricordi.
 Chi si ama da lontano ha sempre un sogno, quello di poter stare, un giorno insieme a chi ama. E sa sperare con tutta l'anima.
 Perché chi ama da lontano non crede alla paura, al tempo, alla distanza,sa che prima o poi verrà ricompensato, e non ne ha dubbi.
Perché l'amore è un sentimento straordinario, non conosce ostacoli nè distanze Qundi confida in esso, vi darà la forza ...
si aspettano semplicemente.
Senza chiedere nulla, senza aspettarsi nulla.
Si aspettano come se la vita per loro fosse eterna, ma loro, infatti, erano fuori dal tempo.
 Due anime separate da case e città che si amavano da lontano, seppur essendo, sempre, parte l'una, dall'altra.











L’Albero degli Amici


 
 
 
L'Albero degli Amici
 
Esistono persone nelle nostre vite che ci rendono felici
per il semplice caso di avere incrociato il nostro cammino.
Alcuni percorrono il cammino al nostro fianco,
vedendo molte lune passare,
gli altri li vediamo appena tra un passo e l'altro.
Tutti li chiamiamo amici e ce sono di molti tipi.
Talvolta ciascuna foglia di un albero rappresenta uno
dei nostri amici.

Il primo che nasce è il nostro amico Papà e la nostra amica Mamma,
che ci mostrano cosa è la vita.
Dopo vengono gli amici Fratelli, con i quali dividiamo il
nostro spazio affinché possano fiorire come noi.
Conosciamo tutta la famiglia delle foglie che
rispettiamo e a cui auguriamo ogni bene.

Ma il destino ci presenta ad altri amici che non
sapevamo avrebbero incrociato il nostro cammino.
Molti di loro li chiamiamo amici dell'anima, del cuore.
Sono sinceri, sono veri. Sanno quando non stiamo bene,
sanno cosa ci fa felici. E alle volte uno di questi amici dell'anima
si infila nel nostro cuore e allora lo chiamiamo innamorato.
Egli da luce ai nostri occhi, musica alle nostre labbra,
salti ai nostri piedi.

Ma ci sono anche quegli amici di passaggio, talvolta una
vacanza o un giorno o un'ora. Essi collocano un
sorriso nel nostro viso per tutto il tempo che stiamo con loro.

Non possiamo dimenticare gli amici distanti, quelli
che stanno nelle punte dei rami e che quando il vento
soffia appaiono sempre tra una foglia e l'altra.
Il tempo passa, l'estate se ne va, l'autunno si
avvicina e perdiamo alcune delle nostre foglie, alcune nascono
l'estate dopo, e altre permangono per molte stagioni.

Ma quello che ci lascia felici è che le foglie che sono cadute
continuano a vivere con noi, alimentando le nostre radici con allegria.
Sono ricordi di momenti meravigliosi di quando
incrociarono il nostro cammino.

Ti auguro, foglia del mio albero, pace
amore, fortuna e prosperità.
Oggi e sempre... semplicemente perché ogni persona che
passa nella nostra vita è unica.
Sempre lascia un poco di se e prende un poco di noi.
Ci saranno quelli che prendono molto,
ma non ci sarà chi non lascia niente.

Questa è la maggior responsabilità della nostra vita e
la prova evidente che due anime non si incontrano
per caso.

 Paul Montes
Missionario Sud-Americano.